Seleziona una pagina

QUIZ

da | 4 Mag 2020 | quiz | 0 commenti

perché un quiz?

a che cosa serve un quiz? può essere utilizzato per molti scopi, ad esempio  a stabilire una classifica, o una graduatoria o condurre un'indagine conoscitiva; ma non è questo il nostro caso, Civitas infatti non memorizza i risultati di un singolo quiz, né costruisce statistiche sul grado di conoscenza sulle istituzioni e sui meccanismi di funzionamento dello stato;

ma allora a che cosa serve il quiz?

da un lato fornisce ad ogni persona che vi partecipa, uno strumento per misurare sé stessa in termini di propria vicinanza sui temi proposti, la propria personale conoscenza delle istituzioni italiane e del loro modo di funzionare;

ma il vero obiettivo è un altro: tentiamo di individuare le giuste domande che una ragazza o un ragazzo possono porsi (e probabilmente dovrebbero) per essere cittadini consapevoli; ad ogni questione, oltre a fornire la risposta corretta, vengono anche formulate alcune considerazioni di ordine generale sul tema in questione e suggeriti alcuni  luoghi dove è possibile trovare un'argomentazione approfondita, luoghi che possono trovarsi nel portale Civitas o in altri punti della rete;

siamo convinti che sia un po' inutile fornire risposte a chi non ha domande

quiz su altri portali

come forse sapete la rete è piena di quiz che propongono domande sul funzionamento delle istituzioni o su altri temi di interesse generale quali l'economia, la giustizia, la salute, ecc...;  alcuni esempi efficaci di questa tecnica li trovate 

 


Quiz LA MIA UE
Il quiz è stato concepito per offrire ai giovani una rapida e utile introduzione all'Unione europea. Può essere svolto come un'attività a sé stante o accompagnare la pubblicazione "LA MIA UE".
apri la pagine scegli uno dei 4 quiz proposti

 


Banca d'Italia
Economia per tutti: una decina di quiz 
apri la pagina e scegli uno dei quiz proposti


0%

chi promulga una legge?

Correct! Wrong!

Come indicato al 5° comma dell'art. 87 della Costituzione, la promulgazione delle leggi (eccetto le leggi regionali) viene effettuata dal Presidente della Repubblica con una delle formule previste dall'art. 1 del Testo unico delle disposizioni sulla promulgazione delle leggi, sulla emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana (decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 1985, n. 1092). Il d.P.R. n. 1092/1985 prevede distinte formule per la promulgazione delle leggi ordinarie dello Stato (art. 1) e delle leggi costituzionali (art. 2). È prevista, altresì, la formula di emanazione dei decreti normativi del Presidente della Repubblica (art. 3). Nelle formule di promulgazione si distinguono chiaramente tre fasi: il riconoscimento dell'approvazione parlamentare ("la Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato"), la dichiarazione di promulgazione ("il Presidente della Repubblica promulga la seguente legge") e l'ordine di osservarla ("è fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato"). Le formule di promulgazione prevedono inoltre l'ordine di inserire la legge approvata nella raccolta ufficiale degli atti normativi ("La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana"). Compito di questa fase del procedimento legislativo è l'attestazione dell'esistenza di una legge, venuta ad essere con procedimento corretto e necessario, oltre che una funzione intimatoria nei confronti dei soggetti cui la legge stessa è rivolta.

vedi la scheda sul Parlamento

chi può autorizzare l’arresto di una persona?

non viviamo in uno stato di polizia
Show hint
Correct! Wrong!

Gli ufficiali o gli agenti di polizia giudiziaria che hanno eseguito l'arresto in flagranza [380, 381] o che hanno avuto in consegna l'arrestato [383] lo conducono direttamente davanti al giudice del dibattimento per la convalida dell'arresto e il contestuale giudizio, sulla base della imputazione formulata dal pubblico ministero. In tal caso citano anche oralmente la persona offesa e i testimoni e avvisano il difensore di fiducia o, in mancanza, quello designato di ufficio a norma dell'articolo 97, comma 3

codice di procedura penale (libro ottavo)

doveri della polizia giudiziaria in caso di arresto o di fermo

convalida dell'arresto e giudizio per direttissima

chi approva una legge dello Stato?

chi nomina i ministri?

Correct! Wrong!

Secondo l'art. 92 della Costituzione i ministri sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri e, secondo l'art. 93 della Costituzione, prima di assumere le funzioni prestano giuramento nelle mani del Presidente della Repubblica.
leggi di più su Wikipedia

chi nomina il Presidente di una Provincia a statuto ordinario

Correct! Wrong!

nelle regioni a statuto ordinario le modalità di elezione del presidente sono state radicalmente modificate dalla legge 7 aprile 2014, n°56. Il suffragio passivo (chi può essere eletto) è stato ristretto ai sindaci in carica, con l'aggiunta in via transitoria dei presidenti provinciali uscenti; l'elettorato attivo (chi elegge) è stato invece limitato ai sindaci e ai consiglieri comunali in carica. Il voto viene ponderato a seconda della fascia di popolazione del comune rappresentato dall'elettore. La nuova normativa ha inoltre reso sufficiente la maggioranza relativa per la vittoria del nuovo Presidente. Le Provincia sono state abolite, dicono. In effetti i presidenti e i consiglieri provinciali non vengono più eletti, con conseguente risparmio per le casse dello Stato. Perché, allora, i partiti stanno litigando per la composizione del nuovo Consiglio? Le trattative vanno avanti da tempo, lo scontro riguarda la presentazione di liste e i sindaci che dovrebbero eleggere il nuovo presidente si incontrano per accordarsi prima sul nome. Uno scenario che non si spiega se non con la verità, che è un’altra. Sì, è vero, il vertice politico delle Provincie non è più elettivo e un risparmio c’è. Ma quello che si voleva evitare è ancora tutto lì. Innanzitutto, la struttura su cui si reggono le Provincie – uffici, personale, dirigenti, etc..- è rimasta intatta, e non sfugge a nessuno che il vero costo è lì. In secondo luogo, i politici sono ancora a capo di tutto il sistema provinciale, solo che sono nominati e, come tali, frutto di equilibri e logiche che restano nascoste alla comunità che nella provincia vive.

leggi di più su Wikipedia

da chi dipendono i Carabinieri quando agiscono come forza armata

i Carabinieri possono agire in quanto forza armata (polizia militare, operazioni fuori dall'Italia, ecc..) o come forza di polizia
Show hint
Correct! Wrong!

quale Forza armata, tramite il Capo di Stato Maggiore della Difesa, dal Ministro della Difesa per l’assolvimento dei compiti militari (tra i quali rientrano quelli esclusivi di polizia militare e sicurezza a favore di tutte le Forze armate, la partecipazione alle operazioni fuori dal territorio nazionale e la sicurezza delle rappresentanze diplomatiche italiane all’estero); quale Forza di polizia, funzionalmente dal Ministro dell’Interno per i compiti di ordine e sicurezza pubblica.

leggi di più

chi decide se una legge è contraria alla Costituzione?

Correct! Wrong!

chi nomina i Sottosegretari?

Correct! Wrong!

I sottosegretari di stato sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il ministro che il sottosegretario è chiamato a coadiuvare, sentito il Consiglio dei ministri

quiz: generale
Risultati del quiz

Share your Results: