Seleziona una pagina
Memoria storica e ricorrenze

Chi sono le donne nella foto

da | 15 Ago 2021 | memoria storica | 0 commenti

Chi sono le donne nella foto?. Nella giornata internazionale dei diritti della donna (8 marzo) avremmo voluto mettere la foto di ognuna di esse: sono circa 3,74 miliardi. Abbiamo deciso di metterne solo alcune e abbiamo scelto alcune donne vissute o viventi che è importante ricordare o citare (ci scusiamo per le ovvie e tante mancanze): sono 51 donne italiane e 11 appartenenti ad altri paesi quali: Stati Uniti, Svezia, Francia, Germania, Regno Unito, Pakistan, Myanmar, Iraq, Afghanistan.

Chi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella foto
Chi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella foto
Chi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella foto
Chi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella foto
Chi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella foto
Chi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella fotoChi sono le donne nella foto


1.1 Marisa Bellisario (1938 - 1985)
È stata una dirigente d'azienda italiana. Presidente di Olivetti Corporation of America; Nel 1981 tornò in Italia per assumere la dirigenza della Italtel, grande gruppo industriale parastatale di 30 aziende elettromeccaniche con circa trentamila dipendenti, allora in grave crisi e da ristrutturare. Il gruppo fatturava allora 503 miliardi di lire all'anno, perdendone 2 327. Il piano da lei proposto e seguito, che prevedeva l'avvio di nuovi progetti e la sostituzione della dirigenza, trasformò il gruppo Italtel in una moderna azienda. (continua a leggere)


1.2 Malala Yousafzai (1997)
È un'attivista e blogger pakistana. È la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace, nota per il suo impegno per l'affermazione dei diritti civili e per il diritto all'istruzione - bandito da un editto dei talebani - delle donne della città di Mingora, nella valle dello Swat. (continua a leggere)


1.3 Ursula Von Der Leyen (1958)
È una politica tedesca, membro della CDU e Presidente della Commissione europea dal 1º dicembre 2019. Dopo essere stata ministra per vari portafogli in tutti i governi presieduti da Angela Merkel, il 2 luglio 2019 è stata designata dal Consiglio europeo alla carica di presidente della Commissione europea. Il Parlamento europeo ha dato seguito a tale nomina il 16 luglio, eleggendola con 383 voti favorevoli, 327 contrari, 22 astensioni e una scheda nulla (continua a leggere)


1.4 Rita Levi-Montalcini (1909 - 2012)
È stata una neurologa, accademica e senatrice a vita italiana, insignita del Premio Nobel per la medicina nel 1986. Negli anni cinquanta con le sue ricerche scoprì ed illustrò il fattore di accrescimento della fibra nervosa (nella fattispecie della struttura assonale), noto come NGF, e per tale scoperta è stata insignita nel 1986 del premio Nobel per la medicina. Insignita anche di altri premi, è stata la prima donna a essere ammessa alla Pontificia accademia delle scienze. Il 1º agosto 2001 è stata nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi "per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo scientifico e sociale". È stata socia nazionale dell'Accademia dei Lincei per la classe delle scienze fisiche e socia-fondatrice della Fondazione Idis-Città della Scienza. (continua a leggere)


1.5 Kamala Harris (1964)
È una politica statunitense, 49º vicepresidente degli Stati Uniti d'America dal 20 gennaio 2021, la prima donna a ricoprire, negli Usa, questa carica. Nata a Oakland da madre indiana, immigrata da Chennai, e da padre di origine giamaicana, Kamala Harris studia alla Howard University e all'Hastings College of the Law di San Francisco. Dopo gli studi, lavora come vice procuratrice distrettuale della Contea di Alameda dal 1990 al 1998. Dopo aver lavorato per due anni presso quell'ufficio, nel 2003 è eletta procuratrice distrettuale di San Francisco, sconfiggendo il procuratore in carica Terence Hallinan. Rieletta nel 2007, resta in carica fino al 2011. Nel 2010 viene eletta procuratrice generale della California e rieletta ancora nel 2014. Harris è stata quindi la prima donna a ricoprire tale carica, oltre che la prima figura asioamericana. (continua a leggere)


1.6 Fabiola Gianotti (1960)
È una fisica italiana, dal gennaio 2016 direttrice generale del CERN di Ginevra. È membro del comitato consultivo per la Fisica al Fermilab negli Stati Uniti e dell'Accademia dei Lincei per la classe di scienze fisiche. Dal 2013 è professore onorario presso l'Università di Edimburgo.. Nel 2013 ha preso parte al film documentario Particle Fever. Il 29 settembre 2020 è stata nominata da papa Francesco come membro ordinario della Pontificia accademia delle scienze (continua a leggere)


1.7 Samantha Cristoforetti (1977)
È un'astronauta e aviatrice italiana, prima donna italiana negli equipaggi dell'Agenzia Spaziale Europea. Con la missione ISS Expedition 42/Expedition 43 del 2014-2015 ha conseguito il record europeo e il record femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo (199 giorni), quest'ultimo superato nel settembre 2017 dalla statunitense Peggy Whitson a sua volta superato nel 2019 dalla collega Koch. (continua a leggere)


1.8 Milena Gabanelli (1954)
È una giornalista, autrice televisiva e conduttrice televisiva italiana. Ha collaborato come freelance con la Rai in programmi televisivi di inchiesta e successivamente con il Corriere della Sera, dove cura Dataroom, e LA7. Come inviato di guerra Milena Gabanelli si è recata in varie regioni del mondo dove vi erano conflitti armati per documentare le atrocità commesse e la vita difficile dei sopravvissuti. Tra queste: ex Jugoslavia, Cambogia, Vietnam, Birmania, Sudafrica, Nagorno Karabakh, Mozambico, Somalia, Cecenia. È l'unica giornalista italiana ad aver messo piede, nel 1990, a Pitcairn, l'isola dove ancora vivono i discendenti degli ammutinati del Bounty nel 1790 (continua a leggere)


1.9 Aung San Suu Kyi (1945)
È una politica birmana, attiva per molti anni nella difesa dei diritti umani sulla scena nazionale del suo Paese, oppresso da una rigida dittatura militare, imponendosi come capo del movimento di opposizione, tanto da meritare i premi Rafto e Sakharov (quest'ultimo sospeso nel 2020), prima di essere insignita del Premio Nobel per la pace nel 1991. Nel 2007 l'ex Premier inglese Gordon Brown ne ha tratteggiato il ritratto nel suo volume Eight Portraits come modello di coraggio civico per la libertà.. (continua a leggere)


1.10 Marta Cartabia (1963)
È una costituzionalista, giurista, accademica e politica italiana, dal 13 febbraio 2021 ministra della giustizia nel governo Draghi. È stata la terza donna a essere nominata Giudice della Corte costituzionale dal 13 settembre 2011 al 13 settembre 2020, dove ha ricoperto la carica di Presidente della Corte costituzionale dall'11 dicembre 2019 fino al 13 settembre 2020, diventando la prima donna a ricoprire tale carica. (continua a leggere)


1.11 Ruth Bader Ginsburg (1933 - 2020)
È stata una giurista, magistrata e accademica statunitense, giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti. Fu nominata dal Presidente Bill Clinton, ed entrò in carica il 5 agosto 1993. È a oggi una delle sole cinque donne che abbiano mai fatto parte della Corte Suprema, assieme a Sandra Day O'Connor (prima donna, ritiratasi nel 2006), Sonia Sotomayor, Elena Kagan e Amy Coney Barrett (tutte e tre in carica). Per gran parte della sua carriera, si occupò dei diritti delle donne, promuovendo l'uguaglianza di genere. Nel 2009 fu inserita da Forbes fra le 100 donne più potenti. (continua a leggere)


1.12 Greta Thunberg (2003)
È un'attivista svedese per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico. È nota per le sue manifestazioni regolari tenute davanti al Riksdag a Stoccolma, in Svezia, con lo slogan Skolstrejk för klimatet («Sciopero scolastico per il clima»). (continua a leggere)


2.1 Nilde Iotti (1920 - 1999)
È stata una politica italiana. Ritratto di Nilde Iotti eseguito dall'illustratore americano Joe Eula. L'opera fu pubblicata sulla rivista Cosmopolitan (giu-1986) a corredo dell'articolo "La politica e le donne" di Lidia Ravera. Fu la prima donna nella storia dell'Italia repubblicana a ricoprire la terza carica dello Stato, la presidenza della Camera dei deputati, incarico che detenne per quasi 13 anni durante tre legislature, dal 20 giugno 1979 al 22 aprile 1992, che rappresenta il più lungo mandato come presidente della Camera dall'istituzione della Repubblica. (continua a leggere)


2.2 Margherita Hack (1922 - 2013)
È stata un'astrofisica, accademica, divulgatrice scientifica e attivista italiana. Ha occupato la cattedra di professoressa ordinaria di astronomia all'Università di Trieste dal 1964 al 1º novembre 1992, anno nel quale fu collocata "fuori ruolo" per anzianità. È stata la prima donna italiana a dirigere l'Osservatorio Astronomico di Trieste dal 1964 al 1987, portandolo a rinomanza internazionale. (continua a leggere)


2.3 Maria Chiara Carrozza (1965)
È stata nominata Presidente del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), prima donna a ricoprire questo ruolo. Dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014 è stata Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca nel governo Letta. Ha svolto ricerca nei campi della biorobotica, della biomeccatronica e della neuro-robotica (continua a leggere)


2.4 Piera Degli Esposti (1938 - 2021)
È stata un'attrice e regista di opere liriche italiana. Formatasi in gruppi sperimentali, si è imposta tra il 1969 e il 1976 al Teatro Stabile dell'Aquila, lavorando con registi come Antonio Calenda (Operetta di Witold Gombrowicz, 1969), Aldo Trionfo (Arden di Feversham di anonimo elisabettiano, 1971) e Giancarlo Cobelli (La pazza di Chaillot di Jean Giraudoux, 1972; La figlia di Iorio di Gabriele D'Annunzio, 1973; Antonio e Cleopatra di William Shakespeare, 1974). La sua carriera inizia nel Teatro dei 101 diretto da Antonio Calenda, dove muove i primi passi insieme ad altri ragazzi che diverranno pilastri del teatro italiano come Nando Gazzolo e Gigi Proietti. Nel 1966 avviene il suo esordio in TV con uno sceneggiato di grande successo, Il conte di Montecristo. La sua carriera cinematografica inizia invece l'anno successivo con il film Trio per la regia di Gianfranco Mingozzi, a cui seguirà Questi fantasmi di Renato Castellani. (continua a leggere)


2.5 Paola Egonu (1998)
È una pallavolista italiana, opposto dell'Imoco. È nata a Cittadella da genitori di nazionalità nigeriana. Il padre Ambrose, prima di emigrare in Italia, faceva il camionista a Lagos, mentre la madre Eunice era infermiera a Benin City; ha due fratelli, Angela ed Andrea. Anche la cugina Terry Enweonwu è pallavolista (continua a leggere)


2.6 Concita De Gregorio (1963)
È una giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica italiana. Editorialista de la Repubblica, è stata direttrice dell'Unità dal 2008 al 2011. Il 25 aprile 2010 è insignita del Premio "Renato Benedetto Fabrizi" dall'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia. L'anno successivo pubblica il saggio Così è la vita. Dal 2013 al 2016 conduce su Rai 3 il programma di letteratura e cultura Pane quotidiano. Nel settembre 2018, affiancata da Daniela Amenta, conduce il programma Cactus, basta poca acqua su Radio Capital. Nel 2021 conduce, con David Parenzo, l'edizione estiva di In onda su LA7. (continua a leggere)


2.7 Tina Anselmi (1927 - 2016)
È stata una politica, partigiana e insegnante italiana. È stata la prima donna ad aver ricoperto la carica di ministro della Repubblica Italiana. Firmataria della legge istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale, fu considerata come una "madre della Repubblica" e la sua candidatura fu proposta più volte durante le elezioni per il Capo dello Stato, prima nel '92 e poi nel 2006. Nel 1981, nel corso della VIII legislatura, venne nominata presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulla Loggia massonica P2 di Licio Gelli, che terminò i lavori nel 1985. L'incarico le fu assegnato da Nilde Iotti, allora Presidente della Camera; la Anselmi chiese appena quindici minuti per pensarci, poi accettò l'incarico. (continua a leggere)


2.8 Infermiera Covid
Ospedale di Cremona, le sei del mattino. Coronavirus, la foto dell’infermiera distrutta dal lavoro fa il giro del web. La donna si è addormentata sulla scrivania alle 6 del mattino, con la mascherina ancora sul volto: la foto scattata da un medico per ringraziarla del suo lavoro (continua a leggere)


2.9 Dacia Maraini (1936)
È una scrittrice, poetessa e saggista italiana. Dopo la separazione dei genitori, a 18 anni Dacia raggiunse il padre, che nel frattempo si era trasferito a Roma. Nel 1959 si sposa con Lucio Pozzi, pittore milanese da cui si divide dopo quattro anni, nel 1963 il matrimonio viene annullato. In seguito fu a lungo compagna di Alberto Moravia, con cui visse dal 1962 al 1978. A Roma stringe una solidale amicizia con molti letterati e poeti, tra cui Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante, Maria Bellonci e lo stesso Moravia, inserendosi a pieno titolo nel circolo letterario del tempo. (continua a leggere)


2.10 Elisabetta Belloni (1958)
È una diplomatica e funzionaria italiana, segretaria generale del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale dal 5 maggio 2016 al 12 maggio 2021. Il 12 maggio 2021 è stata nominata a capo del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza italiano dal governo Draghi. È stata la prima donna ad aver guidato la struttura della Farnesina e ad essere capo dell'agenzia di coordinamento dei servizi segreti italiani. (continua a leggere)


2.11 Margaret Mazzantini (1961)
È una scrittrice, drammaturga e attrice italiana. Nel 2008 esce il romanzo Venuto al mondo, edito da Mondadori e vincitore, tra gli altri, del Premio Campiello 2009. Nel 2011 viene pubblicato il romanzo Nessuno si salva da solo, edito da Mondadori e vincitore del Premio Flaiano. Sempre nel 2011 esce Mare al mattino, romanzo edito da Einaudi e vincitore del Premio Cesare Pavese e del Premio Matteotti. Nel 2013 viene pubblicato il romanzo Splendore, edito da Mondadori. I suoi libri sono tradotti in trentacinque lingue. (continua a leggere)


2.12 Grazia Deledda (1871 - 1936)
È stata una scrittrice italiana vincitrice del Premio Nobel per la letteratura 1926. È ricordata come la seconda donna, dopo la svedese Selma Lagerlöf, a ricevere questo riconoscimento, e la prima italiana. Le spoglie della Deledda trovarono sepoltura nel cimitero del Verano a Roma, dove rimasero fino al 1959 quando, su richiesta dei familiari della scrittrice, furono traslate nella sua città natale. Da allora sono custodite in un sarcofago di granito nero levigato nella chiesetta della Madonna della Solitudine, ai piedi del monte Ortobene, che tanto aveva decantato in uno dei suoi ultimi lavori. (continua a leggere)


3.1 Liliana Segre (1930)
È un'attivista e politica italiana, superstite dell'Olocausto e testimone della Shoah italiana, dal 15 aprile 2021 presidente della Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza. Il 19 gennaio 2018 è stata nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella «per avere illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale». Il 30 gennaio 1944 venne deportata dal binario 21 della stazione di Milano Centrale al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, che raggiunse dopo sette giorni di viaggio. Venne subito separata dal padre, che non rivide mai più e che poi morì il 27 aprile 1944. Il 18 maggio 1944 anche i suoi nonni paterni furono arrestati a Inverigo (provincia di Como); dopo qualche settimana anche loro vennero deportati ad Auschwitz e uccisi nelle camere a gas il giorno dell'arrivo, il 30 giugno 1944 (continua a leggere)


3.2 Michelle Obama (1964)
Michelle LaVaughn Robinson, coniugata Obama, è un avvocato ed ex first lady statunitense, moglie di Barack Obama, 44º Presidente degli Stati Uniti d'America, nonché prima donna afroamericana a ricoprire il ruolo di First Lady. È stata la prima first lady ad apparire in una sitcom. Michelle fu vista come un'oratrice carismatica fin dall'inizio della Corsa alla Casa Bianca. Pronunciò il discorso inaugurale durante la prima serata della convention il 25 agosto, durante il quale cercò di descrivere se stessa e la sua famiglia come la materializzazione del Sogno americano.. Descrisse il marito come un uomo di famiglia e sé stessa come non diversa da molte altre donne; raccontò anche dei contesti sociali da cui lei e suo marito provenivano. (continua a leggere)


3.3 Christine Lagarde (1956)
È una politica e avvocato francese, attuale presidente della Banca Centrale Europea. A partire dal 2007 è stata ministra dell'Economia, dell'Industria e dell'Impiego. Nel 2011 è stata nominata direttrice del Fondo monetario internazionale, dopo le dimissioni del connazionale Dominique Strauss-Kahn, e riconfermata per altri cinque anni nel 2016. Il 2 luglio 2019 è stata designata dal Consiglio Europeo a succedere a Mario Draghi alla Presidenza della Banca centrale europea, carica che ha assunto il 1º novembre 2019. È la prima donna a ricoprire questo incarico. (continua a leggere)


3.4 Marianna Aprile (1976)
Volto noto al grande pubblico appassionato di talk show televisivi, ma anche agli utenti di Twitter, Marianna è una giornalista e opinionista che non teme di intervenire su argomenti scottanti. Nel maggio 2021, a seguito della polemica nata tra la collega Rula Jebreal e la trasmissione Propaganda Live (scritta e condotta da Diego Bianchi), si schiera in difesa della seconda. Questa presa di posizione e altre piuttosto forti - nello stesso periodo - la mettono al centro dei riflettori mediatici. Scopriamo di più sulla carriera e la vita privata di Marianna Aprile. (continua a leggere)


3.5 Anna Iberti (1922 - 1997)
Da settant'anni è l'immagine dell'Italia democratica. Ora sappiamo anche il suo nome. Milanese, aveva ventiquattro anni in quello scatto che sulla terrazza dell’Avanti! festeggiava la vittoria della repubblica sulla monarchia. futura moglie di Franco Nasi, uno dei primi giornalisti del Giorno (continua a leggere)


3.6 Michela Murgia (1972)
È una scrittrice, blogger, drammaturga, critica letteraria e opinionista televisiva italiana, autrice dell'opera Accabadora e vincitrice dei premi Campiello, Dessì e SuperMondello. Nella sua attività di personaggio pubblico Murgia si è sempre posta come attivista soprattutto nell'ambito della parità di genere e dell'antifascismo, mantenendo le sue posizioni non solo nelle sue opere ma anche grazie alla sua partecipazione alla vita politica italiana, a programmi televisivi e dibattiti. (continua a leggere)


3.7 Emma Bonino (1948)
È una politica italiana, una delle figure più importanti del radicalismo liberale italiano dell'età repubblicana, nonché figura di spicco per il femminismo italiano. Dopo essere stata eletta negli anni settanta e ottanta del XX secolo per varie legislature: deputata alla Camera e al Parlamento europeo, ricopre la carica di commissaria europea dal 1995 al 1999, per poi nel 2006 essere Ministra del commercio internazionale e delle politiche europee nel Governo Prodi II, vicepresidente del Senato della Repubblica dal 6 maggio 2008 al 15 marzo 2013, e successivamente Ministra degli affari esteri nel Governo Letta dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014. (continua a leggere)


3.8 Lilli Gruber (1957)
È una giornalista, autrice televisiva, conduttrice televisiva, scrittrice ed ex politica italiana. Attiva come giornalista televisiva dai primi anni ottanta, ha lavorato per la TGR, il TG2 e il TG1, conducendo le principali edizioni delle testate, ricoprendo anche il ruolo di inviata, seguendo per la Rai avvenimenti importanti come il crollo del muro di Berlino e la guerra in Iraq. Nel corso della lunga carriera ha scritto diversi saggi e romanzi, pubblicati per Rai Eri e per Rizzoli. Dal 2004 al 2008 è stata parlamentare europea, eletta dalla Lista Uniti nell'Ulivo, dimettendosi anzitempo per assumere nel settembre 2008 la conduzione della trasmissione Otto e mezzo, tuttora in onda su LA7. (continua a leggere)


3.9 Laura Boldrini (1961)
È una politica italiana ed ex funzionaria dell'ONU. Dopo una lunga carriera presso la FAO e il Programma alimentare mondiale a Roma, nel 1998 viene nominata portavoce per il Sud Europa dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, svolgendo in tale ruolo missioni in diverse parti del mondo. Nel 2013 lascia la carriera internazionale, entra in politica e viene eletta alla Camera dei deputati con Sinistra Ecologia Libertà. Il 16 marzo dello stesso anno è eletta Presidente della Camera dei deputati nella XVII legislatura, incarico terminato nel 2018. (continua a leggere)


3.10 Lucia Annunziata (1950)
È una scrittrice, giornalista e conduttrice televisiva italiana. Il 13 marzo 2003 diventa Presidente della Rai, incarico che mantiene fino al 4 maggio 2004, data delle sue dimissioni. È stata la seconda donna presidente della Rai, dopo Letizia Moratti (nel 1994). Dal 28 marzo 2011 conduce su Rai 3 la trasmissione Potere che si articola in 6 puntate della durata di un'ora. Sposata con il giornalista statunitense Daniel Williams, ha una figlia, Antonia. Lucia Annunziata è atea; il 23 febbraio 2012, durante la trasmissione su internet "Servizio Pubblico", condotta da Michele Santoro, Lucia Annunziata dichiara: "Adriano Celentano ha il diritto di dire quello che vuole e lo avrei difeso anche se avesse detto che i gay sono da mandare al campo di sterminio". (continua a leggere)


3.11 Laura Pausini (1974)
È una cantautrice italiana. Raggiunge il mercato discografico internazionale, in numerosi paesi dell'Europa, dell'America del Nord e dell'America Latina, diventando la cantante italiana più nota dagli anni novanta in poi, incidendo brani in spagnolo, portoghese, inglese, francese, catalano, latino e collaborando, tra gli altri, con Madonna, Phil Collins, Charles Aznavour, Michael Jackson, Miguel Bosé, Julio Iglesias, Ivete Sangalo, Gloria Estefan, Marc Anthony, Gente de Zona, Luis Fonsi, Alejandro Sanz, Michael Bublé, Josh Groban, Andrea Bocelli, James Blunt, Ennio Morricone, Ray Charles e Luciano Pavarotti. (continua a leggere)


3.12 Ilaria Capua (1966)
È una ricercatrice in virologia, professoressa universitaria ed ex politica. Nel 2006 ebbe notevole risonanza internazionale la sua decisione di rendere di dominio pubblico la sequenza genica del virus dell'aviaria, decisione che contribuì alla diffusione dell'"Open access" ai contributi scientifici. Iniziò così a promuovere una campagna internazionale a favore del libero accesso ai dati riguardo le sequenze genetiche dei virus influenzali. Questo intento a favore della divulgazione è stato riconosciuto da riviste di settore quali Seed e Scientific American. È stata deputata dal 2013 al 2016, durante la XVII legislatura, eletta nelle liste di Scelta Civica. (continua a leggere)


4.1 Minerva Mirabal (1926 - 1960)
Il 25 novembre del 1960 nella Repubblica Dominicana furono uccise tre attiviste politiche, le sorelle Mirabal (Patria, Minerva, e Maria Teresa nella foto) per ordine del dittatore Rafael Leónidas Trujillo. Quel giorno le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono stuprate, torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente (continua a leggere)


4.2 Anna Lisa Cuzzocrea (1974)
Si laurea a Roma in Lingue e Letterature straniere. Poi la scuola di giornalismo a Urbino, gli stage al Tg3, i primi contratti a Repubblica.it, Radio Capital, Repubblica Tv e il passaggio - nel 2011 - alle pagine di Repubblica, dov’è inviata della redazione politica. Ha scritto “Che fine hanno fatto i bambini. Cronache di un Paese che non guarda al futuro”, uscito il 16 marzo 2021 per Piemme. (continua a leggere)


4.3 Anna Magnani (1908 - 1973)
È stata un'attrice italiana. Considerata una delle maggiori interpreti femminili della storia, è tra le poche attrici nella storia del cinema (e sicuramente la prima italiana) a essere celebrata come mito, talento unico e grande personalità artistica in tutto il mondo. Attrice simbolo del cinema italiano, è altresì particolarmente conosciuta per essere stata, insieme con Alberto Sordi e Aldo Fabrizi, una delle figure preminenti della romanità cinematografica del XX secolo. Celebri le sue interpretazioni, soprattutto in film come Roma città aperta, Bellissima, Mamma Roma e La rosa tatuata. (continua a leggere)


4.4 Donna Partigiana
Le donne ebbero un ruolo molto importante nella Resistenza: si distinsero per coraggio e talvolta per astuzia, e si dimostrarono una spalla importantissima per le organizzazioni partigiane. Esse entrarono nella Resistenza per varie ragioni: per ideali politici nettamente contrapposti al fascismo, per aiutare parenti o amici facenti parte delle bande partigiane, oppure per contribuire al ritorno della giustizia; in ogni caso furono attive su più fronti: nelle città (dove prendevano parte perlopiù alla Resistenza politica e civile), nelle campagne e soprattutto nei paesi di montagna (in qualità di “staffette”). (continua a leggere)


4.5 Elena Ferrante (1943)
È una scrittrice italiana. Il settimanale Time nel 2016 l'ha inserita tra le 100 persone più influenti al mondo. È opinione diffusa che il suo nome sia uno pseudonimo, per quanto tale ipotesi non sia accreditata dalla scrittrice. Tra le ipotesi fatte sulla sua possibile identità ci sono quelle di Anita Raja, moglie di Domenico Starnone nonché saggista partenopea e traduttrice di Starnone stesso; di Goffredo Fofi (nato a Gubbio) e degli editori Sandro Ferri e Sandra Ozzola (delle Edizioni e/o). Ricerche stilistiche e stilometriche orientano l’identificazione verso il nome di Domenico Starnone. A queste si aggiungono anche corrispondenze che riguardano i personaggi familiari presenti nei romanzi di Starnone e di Ferrante. In questo senso sono molto significativi i saggi di Simone Gatto, che confermano una analisi di Luigi Galella. (continua a leggere)


4.6 Beatrice Vio (1997)
Beatrice Maria Adelaide Marzia Vio, nota anche come Bebe Vio, è una schermitrice italiana, campionessa olimpica, mondiale ed europea in carica di fioretto individuale paralimpico. Allenata dalle sue maestre di sempre, Federica Berton e Alice Esposito, Vio disputa la sua prima gara ufficiale a Bologna nel maggio 2010; già nel 2011 è campionessa italiana Under-20 e nel 2012 e 2013 è campionessa italiana assoluta[ (continua a leggere)


4.7 Francoise Barré Sinoussi (1947)
È un'immunologa francese, che fece parte del gruppo guidato da Luc Montagnier all'Institut Pasteur quando, nel 1983, fu scoperto il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) che è la causa dell'AIDS. Il 6 ottobre 2008 le è stato assegnato il Premio Nobel per la medicina con Luc Montagnier per aver scoperto l'HIV. (continua a leggere)


4.8 Nadia Murad (1993)
È un'attivista per i diritti umani irachena di religione yazida. Nell'agosto del 2014 venne rapita e tenuta in ostaggio da parte dello Stato Islamico. Dal settembre 2016, è prima Ambasciatrice Onu per la dignità dei sopravvissuti alla tratta di esseri umani, e nel 2018 ha ricevuto, assieme a Denis Mukwege, il Premio Nobel per la pace. (continua a leggere)


4.9 Elena Sofia Ricci (1962)
È un'attrice italiana. Nel corso della sua carriera di attrice ha vinto numerosi premi, tra cui tre David di Donatello, di cui due David di Donatello per la migliore attrice protagonista, per Ne parliamo lunedì (1990) e per Loro (2019), e un David di Donatello per la migliore attrice non protagonista, per Io e mia sorella (1988), 3 Nastri d'argento, 1 Globo d'oro, 4 Ciak d'oro, 1 Grolla d'oro, 1 Premio Rodolfo Valentino, 1 Premio Alberto Sordi, un Premio Kineo Diamanti alla Mostra del Cinema di Venezia e due volte il Telegatto. (continua a leggere)


4.10 Elisabetta II del Regno Unito (1926)
È la regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth. Circa 143 milioni di persone nel mondo sono suoi sudditi. Il suo regno ha visto 14 primi ministri del Regno Unito e ancor più numerosi primi ministri e governatori degli altri stati membri del Commonwealth delle nazioni. Per la sua durata, il regno di Elisabetta II è al 4º posto nella classifica dei regni più lunghi della storia; è il Capo di Stato in carica da più tempo, dopo la morte di re Rama IX di Thailandia, avvenuta il 13 ottobre 2016[8 (continua a leggere)


4.11 Federica Pellegrini (1988)
È una nuotatrice e personaggio televisivo italiana specializzata nello stile libero. In questa specialità è la primatista mondiale in carica nei 200 m ed europea nei 400 m. Soprannominata la Divina, è considerata la più grande nuotatrice italiana della storia nonché una delle più longeve in assoluto nel suo ambito. (continua a leggere)


4.12 Maria Rosaria De Medici (1966)
Giornalista e conduttrice televisiva, è il volto di Fuori TG, su Rai 3. Maria Rosaria è un'apprezzata giornalista che in Rai Tre rappresenta un anello di congiunzione tra l'emittente pubblica e un target giovane, che riesce a colpire grazie a linguaggi e modi molto azzeccati. Rispetto alle altre due reti pubbliche, Rai Tre è particolarmente attenta alle fasce di età più giovani nel cercare di includere all'interno del palinsensto dei contenuti su misura. (continua a leggere)


5.1 Alessandra Buonanno (1968)
È una fisica e accademica italiana. Le sue ricerche sui modelli di relatività analitica e relatività numerica sono state impiegate dall'osservatorio LIGO per osservare per la prima volta, nel 2015, le onde gravitazionali prodotte dall'unione di un sistema binario di buchi neri, deducendo le loro proprietà astrofisiche e cosmologiche. Per tali ricerche ha ottenuto nel 2021 la medaglia Dirac, assieme ai fisici Thibault Damour, Frans Pretorius e Saul Teukolsky: per la prima volta tale premio viene assegnato ad una donna italiana, nonché seconda donna in assoluto. (continua a leggere)


5.2 Mina Mazzini (1940)
È una cantante, conduttrice televisiva, attrice e produttrice discografica italiana naturalizzata svizzera. Dopo il matrimonio del 10 gennaio 2006 con Eugenio Quaini è diventata, per l'anagrafe elvetica, Mina Anna Maria Quaini. Tale variazione non viene applicata nelle registrazioni anagrafiche italiane. Considerata una delle migliori cantanti italiane di tutti i tempi, è nota per le qualità della sua voce e per essere stata protagonista in numerosi spettacoli televisivi diffusi dalla Rai a partire dagli anni sessanta. (continua a leggere)


5.3 Ragazza Afghana (1972)
Il suo nome è Sharbat Gula, è nata nel 1972 ed è conosciuta anche come Sharbat Bibi. Al momento dello scatto aveva 12 anni. La sua identità è rimasta sconosciuta fino al 2002 quando Steve McCurry tornò in Afghanistan a cercarla per un documentario della National Geographic Television. Molta altre sono le donne afghane che si battono per la libertà delle donne. Malalai Joya (25 aprile 1978) è un'attivista, scrittrice ed ex politica afghana. . Zahra Ahmadi. , attivista e imprenditrice afghana di 32 anni, non si dà pace per la sorte delle sue connazionali. Azada Afghani, la donna afghana che è fuggita dal Paese a causa dei talebani come migliaia di suoi concittadini. Azada, bellissimo nome. Significa libertà nella lingua afghana. (continua a leggere)


5.4 Emma Marcegaglia (1965)
È un'imprenditrice italiana. Ha ricoperto il ruolo di presidente di Confindustria dal 2008 al 2012 e presidente della Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli (Luiss) dal 2010 al 2019. Dall'8 maggio 2014 al 2020 è stata presidente dell'Eni. (continua a leggere)


5.5 Monica Vitti (1931)
Pseudonimo di Maria Luisa Ceciarelli, è un'attrice italiana, una delle più famose del cinema italiano. La sua caratteristica voce roca e l'innata verve l'hanno accompagnata per quasi quarant'anni di carriera cinematografica, dalle sue interpretazioni drammatiche nella "tetralogia dell'incomunicabilità" di Michelangelo Antonioni (L'avventura, La notte, L'eclisse e Deserto rosso) che le diedero fama internazionale, a quelle in ruoli brillanti (da La ragazza con la pistola a Io so che tu sai che io so) che la fecero considerare l'unica "mattatrice" della commedia all'italiana, tenendo ottimamente testa ai colleghi uomini Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi. (continua a leggere)


5.6 Rosy Bindi (1951)
È una politica italiana. Ha ricoperto l'incarico di ministro della sanità dal 1996 al 2000 e quello di ministro per le politiche per la famiglia dal 2006 al 2008; è stata vicepresidente della Camera dei deputati dal 2008 al 2013, presidente del Partito Democratico dal 2009 al 2013 e presidente della Commissione parlamentare antimafia dal 2013 al 2018. (continua a leggere)


5.7 Alessia Bonari
Il suo volto, segnato dalle protezioni anti-contagio, è diventato il simbolo della lotta degli operatori sanitari contro il covid-19. Ora Alessia Bonari, infermiera in un ospedale di Milano, sfila sorridente sul red carpet di Venezia, dove ha ricevuto il premio di “personaggio dell’anno” organizzato da Tiziana Rocca. (continua a leggere)


6.1 Angela Merkel (1954)
È una politica tedesca, dal 22 novembre 2005 Cancelliera federale della Germania. Eletta al Parlamento tedesco nel Meclemburgo-Pomerania Anteriore, è stata Presidente dell'Unione Cristiano-Democratica (CDU) dal 9 aprile 2000 al 7 dicembre 2018 e Presidente del gruppo parlamentare CDU-CSU dal 2002 al 2005. Nominata per la prima volta Cancelliera a seguito delle elezioni federali del 2005, ha guidato una grande coalizione con il partito consociato, l'Unione Cristiano-Sociale (CSU), e con il Partito Socialdemocratico (SPD) sino al termine della legislatura (2009). (continua a leggere)


6.2 Antonella Viola (1969)
Immunologa divenuta particolarmente famosa in virtù del suo ruolo di primo piano nella lotta al Covid-19, Antonella Viola è una scienziata stimata sia a livello nazionale, sia oltre i confini italiani. Grazie alla sua capacità divulgativa, è il punto di riferimento di testate giornalistiche e programmi televisivi che vogliono approfondire gli scenari futuri riguardo le evoluzioni della pandemia. Legata professionalmente alla città di Padova, un polo importante del settore, l'immunologa è al vertice di svariate commissioni che rappresentano lo stato dell'arte in questo cruciale campo medico. (continua a leggere)


6.3 Marica Branchesi (1977)
È un'astrofisica italiana. i è laureata in astronomia nel 2002 e ha conseguito il dottorato di ricerca presso l'Università di Bologna nel 2006, specializzandosi in radioastronomia e indagando buchi neri e ammassi di galassie. Successivamente si trasferisce al California Institute of Technology, dove conosce il marito, Jan Harms, fisico tedesco esperto di onde gravitazionali. Dopo aver vinto un progetto del MIUR che le ha permesso di costruire un proprio gruppo di lavoro, decide di rientrare in Italia. Dal 2009 prima come ricercatrice presso l'Università di Urbino e poi come professore associato presso il Gran Sasso Science Institute partecipa al progetto internazionale LIGO/Virgo nell'ambito del quale si occupa di fisica delle onde gravitazionali e dei segnali elettromagnetici associati alle sorgenti di segnali gravitazionali. È vice presidente della commissione di Astrofisica delle onde gravitazionali della International Astronomical Union e membro del Comitato internazionale per le onde gravitazionali. (continua a leggere)


6.4 Alda Merini (1931 - 2009)
È stata una poetessa, aforista e scrittrice italiana. La sua produzione aforistica diventa molto ricca, come testimonia nel 1997 "Il Catalogo Generale delle Edizioni Pulcinoelefante", edito da Scheiwiller. I suoi minitesti risultano essere più di cinquecento. Nel 1999 in Aforismi e magie, pubblicato da Rizzoli, viene raccolto per la prima volta il meglio di quel genere. Il volume viene illustrato dai disegni di Alberto Casiraghi, suo amico, poeta ed editore che ha sollecitato, raccolto e accompagnato con i suoi piccoli libri "Pulcinoelefante", questa nuova vocazione. È questo il periodo in cui viene insignita del titolo di vincitrice honoris causa del Concorso Nazionale Garzanti. La collaborazione con i piccoli editori - che comprendono, oltre Pulcinoelefante, lo Zanetto, La Vita Felice, il Melangolo e altri - ha portato ad altri "minitesti" come, tra gli ultimi pubblicati, Lettera ai figli, edito da Michelangelo Camelliti per l'edizione Lietocollelibri e illustrato da otto disegni onirici e surreali di Alberto Casiraghi. Da ricordare il volume edito da l'Incisione, (continua a leggere)


6.5 Vittoria Colizza (1978)
È una scienziata italiana, dopo la laurea in Fisica alla Sapienza e un dottorato alla Sissa di Trieste, ha lavorato all’università dell’Indiana e alla ISI Foundation di Torino. Nel 2011 vince il concorso ed entra all’Inserm di Parigi, dove oggi guida il laboratorio EPIcx che fa analisi di valutazione del rischio, mitigazione e controllo delle epidemie umane e animali, basandosi su approcci matematici e computazionali. (continua a leggere)


6.6 Paola Cortellesi (1973)
È un'attrice, sceneggiatrice, autrice televisiva, comica, doppiatrice e cantante italiana. Ha vinto il David di Donatello per la migliore attrice protagonista per Nessuno mi può giudicare (2011). (continua a leggere)


6.7 Beatrice Venezi (1990)
È una direttrice d'orchestra italiana. Figlia di Gabriele Venezi, immobiliarista e dirigente nazionale di Forza Nuova negli anni 2010, si diploma in pianoforte nel 2010 sotto la guida di Norberto Capelli presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci di Siena, frequentando alcune masterclass d'interpretazione pianistica con Andrea Lucchesini, Pietro De Maria e Vincenzo Balzani, e in direzione d'orchestra al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con Vittorio Parisi nel 2015, dopo aver studiato in precedenza con Piero Bellugi. Per due volte di seguito non fu ammessa alla scuola di specializzazione in composizione. Ottiene il primo successo pubblico al Lucca Summer Festival del 2018 in occasione del 160º anniversario della nascita di Puccini. È stata assistente direttore dell'Armenian State Youth Symphony Orchestra, direttore principale ospite dall'Orchestra della Toscana e direttore principale dell'Orchestra da Camera Milano Classica. (continua a leggere)