Seleziona una pagina

Václav Havel (Praga, 5 ottobre 1936 – Hrádeček, 18 dicembre 2011) è stato un politico, drammaturgo, saggista e poeta ceco.  Dissidente e perseguitato politico sotto il regime comunista dell'allora Cecoslovacchia, in quanto figura di spicco del movimento politico-sociale conosciuto come Charta 77, a seguito del graduale processo di liberalizzazione del Paese, che difatti portò alla caduta del suo pluridecennale governo comunista, ricoprì la carica di suo presidente dal 1989 al 1992, anno della sua dissoluzione a favore della formazione di due distinte entità statali (ed a cui egli inizialmente si oppose strenuamente), ricoprendo poi quella di presidente della neo-costituita Repubblica Ceca dal 1993 al 2003. (continua a leggere)

« Torna all'indice del glossario