Seleziona una pagina
« Back to Glossary Index

La Corte costituzionale è composta di quindici giudici nominati per un terzo dal Presidente della Repubblica, per un terzo dal Parlamento in seduta comune e per un terzo dalle supreme magistrature ordinaria ed amministrative.
I giudici della Corte costituzionale sono scelti tra i magistrati anche a riposo delle giurisdizioni superiori ordinaria ed amministrative, i professori ordinari di università in materie giuridiche e gli avvocati dopo venti anni d’esercizio. ...


Che cosa significa? Il testo attuale dell’art. 135 deriva da una revisione approvata con la legge costituzionale n. 2 del 1967, che ha ridotto la durata dell’incarico (stabilita a 9 anni, mentre originariamente era di 12) e ha sancito il divieto di rieleggibilità (in origine, l’art. vietava una rielezione immediata). Vediamo nel dettaglio come vengono eletti i giudici. I quindici giudici sono nominati dal Presidente della Repubblica, e dalle supreme magistrature. (continua a leggere)

Synonyms:
art. 135 cost.
« Torna all'indice del glossario